Brexit, cosa cambierà in previsione di dazi e Iva

Domani il Regno Unito uscirà dall’Unione Europea con effetti fiscali e doganali potenzialmente rilevanti.

Da Venerdì 1 febbraio l’UK lascerà definitivamente l’Unione Europea, ma fino al 31 dicembre 2020 non ci saranno cambiamenti.

In questi 11 mesi si dovranno chiarire alcuni aspetti:  

  • I dazi che dovranno essere calcolati.
  • Le importazioni con modalità diverse da quelle in uso ora
  • Il pagamento dell’Iva, abbandonando l’attuale Intrastat
  • L’origine della merce sarà fondamentale

 Si vocifera una possibile creazione di un unione doganale.
Nel caso si verificasse, permetterebbe alle merci interne e a quelle immesse in UK di circolare liberamente in UE viceversa.
Oltre a questo dobbiamo aggiungere le dichiarazioni doganali, con relative responsabilità e sanzioni maggiori rispetto all’UE, in dogana non ci sarà solo un profilo fiscale ma anche questioni extra tributarie (es.: made in, sicurezza, marcatura, certificazioni) spesso di rilievo penale.
In questi 11 mesi ci saranno importanti aggiornamenti e notizie che dovremmo seguire per prepararci al post Brexit.

Fonte : Il sole 24 ore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...